Confartigianato. Costruzioni tornano in positivo dopo 10 anni

©FralemarchL’analisi delle valutazioni definitive sui conti nazionali al primo trimestre del 2016 pubblicate dall’Istat hanno permesso all’Ufficio studi di Confartigianato di delineare le tendenze macroeconomiche delle differenti componenti della domanda nell’attuale fase di ripresa.

Nel primo trimestre del 2016 il Pil in volume risulta in aumento dell’1,0% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Sul lato della domanda interna si registra, sempre su base tendenziale, una variazione positiva della spesa delle famiglie (1,5%) e si rafforza la ripresa degli investimenti fissi lordi (+1,8%). Dopo una prima fase di recupero completamente sostenuto dalla domanda di mezzi di trasporto, ritorna l’accumulazione di capitale in macchinari e costruzioni (+1,1%), con una aumento dell’1,5% per macchinari e attrezzature e dello 0,8% degli investimenti in costruzioni. In relazione a quest’ultima voce si osserva che su base annua – somma degli ultimi quattro trimestri – gli investimenti fissi lordi in costruzioni tornano in positivo (+0,2%) dopo 33 trimestri negativi: l’ultima crescita tendenziale risaliva al terzo trimestre del 2007, quasi dieci anni fa.

Le politiche pubbliche dovranno rafforzare ulteriormente gli incentivi per gli investimenti che rimane la componente della domanda che appare più debole nella prospettiva di recupero di lungo termine.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here