Compravendite immobiliari: + 21,9% nel 2016

immobiliari

Il primo semestre 2016 sembra confermare i segnali positivi lanciati dal 2015 per quanto riguarda il mercato immobiliare. In questi primi sei mesi il mattone torna a interessare gli italiani: i bassi tassi di interesse sui mutui, i prezzi delle abitazioni ormai a livelli minimi e una rinnovata fiducia hanno determinato un aumento delle compravendite.

I dati recentemente elaborati dall’Agenzia delle Entrate sulle compravendite mostrano che nel primo semestre del 2016 le transazioni sono state 258.380 con un aumento del 21,9 % rispetto al primo semestre del 2015. Tra le grandi città il migliore risultato sul semestre spetta a Torino (+29,9%), seguita da Milano con (+28,1%).

(foto Gruppo Tecnocasa)
(foto Gruppo Tecnocasa)

I dati rilevati dal Gruppo Tecnocasa rivelano che nelle grandi città le quotazioni immobiliari sono in ribasso dello 0,9%, tasso di variazione più contenuto finora registrato a conferma che la stabilità è prossima e la ripartenza non lontana. Se si esclude Genova, che ha segnalato ancora una perdita di valore del -5,5%, tutte le altre grandi città hanno registrato leggere contrazioni e, per la prima volta, lievi aumenti: Bologna, Firenze e Verona chiudono il semestre con un segno positivo. Milano chiude con -0,1%, Roma con -1%.

(foto Gruppo Tecnocasa)
(foto Gruppo Tecnocasa)

Le previsioni Tecnocasa vedono ancora i prezzi in calo, tra -2% e 0%, per l’anno in corso e in leggero aumento per il 2017.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here