Vario Haus

Cohousing sociale e sostenibile a Bologna

foto di Vario Haus

L’attenzione alla sostenibilità degli stili di vita e all’economia della condivisione – sempre più diffusa anche in Italia – hanno ispirato la nascita del “Giardino dei Folli”. Un progetto di cohousing, ossia un complesso composto da alloggi privati ma corredati da ampi spazi comuni destinati alla condivisione, destinato a 15 nuclei famigliari che si sono uniti per dare vita al progetto.

Mediante la progettazione partecipata, che ha coinvolto nelle scelte tutti i nuclei famigliari, Vario Haus ha realizzato per il “Giardino dei Folli” degli edifici ad altissima efficienza e allo stesso tempo inseriti nella tradizione architettonica della zona. Allo stesso tempo l’azienda ha rispettato i requisiti fondamentali previsti dal cohousing: massima sostenibilità, massima durabilità nel tempo, costi e tempi certi di realizzazione, valore immobiliare che rimane invariato nel tempo, queste le caratteristiche principali del progetto.

I valori di un villaggio sostenibile e solidale 

Nel 2014 quindici famiglie – un gruppo di 50 persone di tutte le età – ha iniziato ad immaginare di vivere insieme in modo solidale e consapevole, impegnandosi nell’avventurosa progettazione, e poi costruzione, di un villaggio che rispettasse a pieno l’ambiente naturale in cui si inserisce.

Il sogno comune, che ha mosso i committenti di questo importante progetto realizzato da Vario Haus, è stato quello di dare vita ad una esperienza di cohousing, ovvero una modalità abitativa e relazionale di vicinato consapevole, attivo e solidale volto a migliorare il benessere e la qualità della vita di tutti i componenti.

▪ Costruire case che si pongano come prototipo di un modo di edificare, abitare e vivere un contesto urbano rispettoso dell’ambiente

▪ Creare un luogo che diventi un importante laboratorio di sperimentazione sociale, mettendo a disposizione del territorio le proprie risorse

▪ Formare un insieme di famiglie e di singole persone in cui ogni individuo possa vivere in maniera sostenibile e condividere le esperienze e le competenze

▪ Dare il via ad un modello sociale, economico e di valori che costituisca un patrimonio importante per la città 

co-housing
foto di Vario Haus

Il sistema di prefabbricazione in legno a telaio  

Dopo una ricerca durata due anni, i committenti hanno trovato un terreno adatto alla realizzazione del loro progetto, con un’ampia area verde a disposizione. Si tratta di un terreno di 1,3 ettari, proveniente da vecchie serre agricole ora in disuso. Il progetto ha previsto la realizzazione di un vero e proprio piccolo borgo, con quattro edifici – disposti a corte – che ospitano gli alloggi delle 15 famiglie.

La scelta di realizzare gli edifici con il sistema della prefabbricazione in legno a telaio è stata ponderata e analizzata con estrema attenzione, mossa principalmente dal desiderio di impiegare una tecnologia costruttiva a basso impatto ambientale. L’iter per ottenere i permessi per costruire, inoltre, è durato diversi anni e la possibilità di ridurre i tempi di costruzione degli edifici ha spinto i committenti a scegliere una azienda ricca di esperienza come Vario Haus che, grazie all’impiego delle più avanzate tecnologie, ha potuto garantire tempi e costi di realizzazione certi.

foto di Vario Haus

Su richiesta dei 15 nuclei familiari, la progettazione architettonica dei quattro edifici è stata di tipo rurale, con finiture e dettagli ricercati – dai colori ai rivestimenti delle facciate, fino ai parapetti in acciaio verniciato delle terrazze. Per abbattere i consumi energetici e consegnare appartamenti in categoria di consumo A4, Vario Haus ha optato per la linea di pareti ad alta efficienza energetica EnergyLine S, con uno spessore di 411 mm e un valore di trasmittanza pari a 0,11 W/m °K.

La scelta dei serramenti, guidata dalla necessità di garantire una illuminazione naturale eccellente e prevenire al tempo stesso dispersioni di energia, è ricaduta su serramenti in PVC di altissima qualità con triplo vetro basso emissivo (Ug=0,5 W/m2°K, Uw=0,72 W/m2°K), che garantiscono le massime prestazioni e la migliore durata nel tempo: vetro termoisolante a 3 vetrate, 3 strati impermeabilizzanti e profilo in PVC a 6 camere spessore 88mm. Gli edifici sono inoltre dotati di impianti fotovoltaico, geotermico e di fitodepurazione, che li rendono autonomi dal punto di vista energetico. 

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here