Pavimentazioni

Calcestruzzo drenante

Da test comparativi effettuati presso il Politecnico di Milano – laboratorio Diiar (Dipartimento d’ingegneria idraulica, ambientale, infrastrutture viarie, rilevamento) – i.idro Drain, prodotto da Italcementi di (Bergamo) risulta avere altissime capacità drenanti, uguali o superiori ai normali materiali naturali sciolti (sabbia, argilla e limo) e a una tradizionale pavimentazione in asfalto drenante.

La capacità drenante di i.idro Drain varia in funzione della granulometria usata per la sua composizione. La creazione di vuoti, che possono variare dal 15% fino al 25%, garantisce drenaggi da 200 litri/metro quadrato/minuto fino a oltre 1000 litri/ metro quadrato/minuto.

A differenza delle pavimentazioni in asfalto drenante, non contiene olii e altri agenti inquinanti che rischierebbero di essere trascinati dalla pioggia verso torrenti, fiumi e mari. La colorazione chiara (grazie all’effetto albedo, cioè il potere riflettente di una superficie) e la circolazione dell’aria garantita da i.idro Drain consentono una riduzione del calore in superficie fino a 30°C rispetto a una pavimentazione in asfalto, offrendo un maggior benessere urbano. Rispetto a una pavimentazione in asfalto, i.idro Drain resiste al fuoco ed è particolarmente adatto alle zone a rischio d’incendio.

La circolazione, sia dei pedoni sia dei veicoli, è più sicura perché favorisce il deflusso dell’acqua piovana, rimane asciutto, riduce il ruscellamento, il rischio di aquaplaning e di pattinamento su ghiaccio. Permette la riduzione dei costi legati al trattamento delle acque meteoriche, alla manutenzione delle fognature e delle superfici. Mantenendo inalterate nel tempo le proprie caratteristiche estetiche e fisico-chimiche, elimina problemi come l’affossamento di cavalletti, ormaie degli pneumatici e buche da scorrimento.

a cura di Iris Girona

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here