BigMat Italia. 9 nuovi soci e 19 pv in più. E Guidoccio è il nuovo coordinatore

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Gianni Guidoccio
Gianni Guidoccio

Il Gruppo BigMat dal primo di marzo conta, nella sua compagine, 9 nuovi soci e 19 punti vendita in più, raggiungendo la quota di 190 punti vendita e oltre 110 soci. Press Edil di Valperga (To), Carini Edilizia di Arco (Tn), Edil Silver di Zanetti Silver di Lodrone (Tn), Edilagraria di Fondo (Tn), Edilnova Cles di Cles (Tn), Enderle di Trento, Moser Guido Edilizia di Pergine Valsugana (Tn), Repro di Fonzaso (Bl) e Tuttedil di Ton (Tn) sono le realtà che consentono al Gruppo di presidiare una regione, il Trentino, in cui ancora non era presente. A Gianni Guidoccio l’incarico nuovo coordinatore nazionale.

Fra di loro ci sono anche i 6 fondatori del Cre che adesso identifica il Centro Ricerca Edile che costituirà un ulteriore punto di forza del Gruppo BigMat e di tutti i suoi associati, grazie a un accordo di collaborazione.

Rocco Alfano
Rocco Alfano

«Questo oltre a rafforzarci territorialmente, rappresenta un fiore all’occhiello e significa che il lavoro svolto da BigMat ha consolidato la nostra immagine di Gruppo attrattivo perché solido e dinamico, capace di dare risposte concrete e innovative alle esigenze dei propri Soci». Rocco Alfano, presidente di BigMat Italia

I Punti Vendita del Trentino porteranno in BigMat anche il loro know how, soprattutto in termini di prodotti innovativi, frutto dei legami con il mondo austriaco e tedesco e di un modo di costruire tipico del Trentino Alto Adige che è capofila in Italia nell’attenzione al risparmio energetico.

Nicoletta Torresani
Nicoletta Torresani

«Con una scelta ponderata e importante per il futuro delle nostre aziende, siamo entrati a far parte del Gruppo BigMat grazie al quale iniziamo quindi a ragionare con un respiro nazionale e internazionale, dal punto di vista commerciale e delle opportunità di servizio. Abbiamo deciso di non abbandonare la sigla del nostro Consorzio che con tenacia abbiamo fatto crescere in questi anni, per evolversi oggi nel Centro Ricerca Edile, anche perché noi tutti continueremo a lavorare nel nostro territorio, con i nostri clienti di sempre, con le nostre consuetudini. I rapporti che negli ultimi anni abbiamo saputo intrecciare con il mondo della progettazione, con gli ordini professionali e con le centinaia di professionisti che sono sempre stati presenti ai nostri convegni, sono un patrimonio del Cre che vogliamo non solo conservare e proteggere, ma anche continuare ad alimentare. Il nostro Cre, quindi, continua a esistere come testimonianza reale e culturale per il nostro territorio e diventa quindi un organismo di formazione e di informazione tecnica, un centro studi per la realtà della nostra zona, un luogo di aggregazione e di promozione della competenza che hanno caratterizzato fino a oggi la nostra attività congressuale. Con questo intento crediamo di ben salvaguardare la nostra identità e anche di continuare a favorire lo sviluppo di un rapporto proficuo con i nostri clienti». Nicoletta Torresani, presidente di Cre e titolare di Edilnova Cles

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here