Bassi consumi energetici per l’Aqualux hotel spa suite & terme dI Bardolino

 

L’Aqualux Hotel Spa Suite & Terme è il primo ed avere ottenuto la precertificazione ClimaHotel fuori della provincia di Bolzano

Gli accorgimenti progettuali nel nuovissimo Aqualux Hotel Spa Suite & Terme permettono di ridurre i consumi energetici del 50 per cento rispetto a un albergo di pari dimensioni e servizi. L’edificio è stato concepito con un’efficienza energetica dell’involucro al di sotto di 50 KWh/m²a: grazie a tecnologie che mirano alla massima riduzione del consumo termico, elettrico e idrico, raggiunge un’efficienza complessiva inferiore a 20 Kg CO2/m²a. A pochi minuti dal centro di Bardolino (Vr), questa struttura alberghiera, progettata dallo studio Rama, è la prima pre- certificata ClimaHotel al di fuori della provincia di Bolzano. Il progetto ClimaHotel parte dall’esperienza dell’Agenzia CasaClima e vuole essere un metodo per valutare la sostenibilità globale delle strutture turistiche. Questo importante riconoscimento è stato reso possibile anche grazie all’adozione, sia in fase progettuale sia realizzativa, di alcune delle più innovative soluzioni Saint-Gobain per l’edilizia.

Le pareti divisorie tra le camere sono costituite da un tavolato in legno di 80 millimetri sul quale sono direttamente avvitati, sulle facce esterne, un pannello in isolante minerale Isover e una lastra prestazionale Gyproc Habito activ’air. Su entrambi i lati della parete è stata successivamente accostata una controparete tecnica composta da una struttura metallica da 50 millimetri, un pannello in isolante minerale Par G3 touch e due lastre Habito activ’air

In particolare è stata utilizzata la nuova tecnologia dei sistemi a secco Habito activ’air di Gyproc Saint-Gobain, in grado di assicurare buone performance sul fronte della rapidità di installazione e versatilità progettuale e la qualità dell’aria all’interno degli ambienti.

Per le pareti tra camere e corridoi e per le controfodere interne sui tamponamenti perimetrali è stata utilizzata una lastra Habito con una lastra antincendio Gyproc Lisaflam

Per le sue prestazioni termo-acustiche è stato scelto l’isolante minerale Par G3 touch, di Isover Saint- Gobain, concepito per l’isolamento dei sistemi a secco, idrorepellente e trattato con resina termoindurente a base di componenti organici e vegetali, per offrire un buon isolamento e protezione dal fuoco.

La tecnologia activ’air delle lastre Habito, incorporata in quantità ridottissima (1/1000 della massa) nella lastra, innesca una reazione chimica che trasforma la formaldeide e gli aldeidi in composti inerti non più volatili e non pericolosi, migliorando così la qualità dell’aria all’interno degli ambienti

L’attenzione all’ambiente, al verde e all’acqua, caratterizzano fortemente questa struttura: i giardini pensili che ricoprono il tetto e le “cascate” di piante che seguono le linee del perimetro dell’hotel sono parte integrante della costruzione e le otto piscine di acqua termale e di acqua salata – con forme e dotazioni particolari – diventano il vero e proprio cuore del complesso architettonico.

 

Cosa sono
Habito Activ’Air
Lastra di tipo speciale con incrementata densità del nucleo, il cui gesso è inoltre additivato con fibre di vetro; tali caratteristiche conferiscono al prodotto un buon grado di durezza superficiale e di resistenza meccanica. La tecnologia activ’air del sistema Habito migliora la qualità dell’aria all’interno degli ambienti neutralizzando la formaldeide.
Gyproc Lisaflam
Lastra di tipo F con incrementata coesione del nucleo ad alta temperatura, il cui gesso è additivato con fibre di vetro e vermiculite al fine di aumentarne la capacità di resistenza al fuoco, rivestita su entrambe le facce con carta a bassissimo potere calorifico superiore; questa caratteristica conferisce alle lastre un comportamento di reazione al fuoco in classe A1.

Isover PAR G3 touch
Par G3 touch è il pannello arrotolato in isolante minerale G3 touch, concepito per l’isolamento termoacustico dei sistemi a secco, idrorepellente e trattato con resina termoindurente a base di componenti organici e vegetali, per offrire un buon isolamento e protezione dal fuoco. La soluzione assicura gradevolezza di posa per gli applicatori, grazie all’innovativo rivestimento su una faccia con il velo di vetro “Soft touch”, brevetto internazionale di Saint-Gobain.
 

Scheda intervento
Committente
Oleificio Viola, Bardolino
Progetto e Direzione lavori
Lino Rama, Lazise (Vr)
Impresa esecutrice
Fedrigoli Costruzioni, S. Ambrogio di Valpolicella (Vr)
Applicatore sistemi a secco Gyproc
Iso-Sistem Tecnologie, Castel D’Azzano (Vr)