Internazionalizzazione. Bando per le imprese milanesi 2017

Al via il Bando per l’internazionalizzazione delle imprese milanesi della Camera di Commercio di Milano, 600mila euro di contributi a fondo perduto per le MPMI che desiderano ampliare il proprio business all’estero, anche per imprese del settore Casa, arredo e design, edilizia.

La Camera di Commercio di Milano – nell’ambito degli impegni assunti con l’Accordo di programma per lo sviluppo economico e la competitività del sistema lombardo – favorisce e sostiene i processi di internazionalizzazione delle MPMI milanesi attraverso azioni di formazione, supporto organizzativo e assistenza finalizzate alla preparazione ai mercati esteri, in stretta collaborazione con ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, Sace, Simest e Cassa depositi e prestiti.

Il sostegno prevede un contributo fisso a fondo perduto da utilizzare per un pacchetto di servizi erogati da Promos – Azienda Speciale per l’internazionalizzazione della Camera di Commercio di Milano – a fronte di una spesa minima a carico dell’impresa beneficiaria. Le risorse finanziarie a disposizione delle imprese ammontano a un importo complessivo di 600mila euro e beneficiari di questo bando sono le micro, piccole e medie imprese con sede legale e/o sede operativa attiva in provincia di Milano, iscritte al Registro Imprese della Camere di commercio di Milano.

I servizi offerti dal bando vengono declinati in due misure:

  • Misura 1 – Servizi personalizzati per l’internazionalizzazione;
  • Misura 2 – Programmi di supporto per l’approccio ai mercati esteri;

I servizi personalizzati per l’internazionalizzazione (Misura 1) offrono alle MPMI milanesi un supporto concreto e personalizzato per la pianificazione e implementazione di un piano di sviluppo dei mercati internazionali, attraverso attività di sviluppo del mercato che si pongono come obiettivo il miglioramento dei risultati export delle imprese.

Gli interventi previsti dal Bando hanno l’obiettivo di valutare le potenzialità di un mercato in base alle caratteristiche dell’azienda e dei suoi prodotti, individuando opportunità di business e concretizzandole in rapporti commerciali. Le imprese beneficiarie che intenderanno utilizzare i servizi personalizzati per l’internazionalizzazione dovranno attivare necessariamente uno o più dei servizi di sviluppo del mercato. I servizi complementari potranno essere attivati esclusivamente in abbinamento all’attivazione di uno o più servizi di sviluppo di mercato, come da tabella:

I Programmi di supporto per l’approccio ai mercati esteri (Misura 2) favoriscono l’accesso a mercati internazionali che presentano potenzialità significative in termini di sbocco a gruppi di imprese, appartenenti a specifici comparti merceologici, attraverso programmi dedicati di supporto. Tali programmi riguarderanno i comparti agroalimentare, beni di consumo, materiali per edilizia, arredamento, meccanica e beni strumentali, servizi alle imprese, nuove tecnologie, ambiente.

Le imprese beneficiarie potranno accedere ai percorsi proposti da Promos, attivando i servizi specificati nella tabella sottostante:

A questo link i percorsi proposti per il settore Sistema Casa, arredo e design, edilizia.

Il contributo in misura fissa a fondo perduto verrà erogato sotto forma di deduzione dal pagamento della fattura rilasciata dal soggetto attuatore Promos, a seguito della sottoscrizione del contratto di adesione e dell’erogazione dei servizi previsti dal Bando.

Le richieste di contributo potranno essere presentate dalle ore 9.00 del giorno 10 maggio 2017 fino ad esaurimento delle risorse e comunque entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 28 febbraio 2018.

La presentazione delle domande di contributo deve avvenire seguendo la procedura telematica tramite il sito http://webtelemaco.infocamere.it.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here