Attivata l’Agenzia per semplificare la vita delle imprese

Foto di Confcommercio

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha attivato la prima Agenzia per semplificare la vita alle imprese, prevista da una legge del 2008 e successivamente disciplinata con un regolamento del 2012.

Promossa da Confcommercio, l’agenzia avrà per ora due sedi, nelle Marche e in Veneto, e potrà svolgere direttamente attività amministrative, facendo le veci delle diverse amministrazioni coinvolte.

Compito dell’agenzia è consentire agli imprenditori di depositare la documentazione relativa all’inizio, al trasferimento o alla cessazione d’impresa, verificandone la regolarità e rilasciando certificati immediatamente o comunque con procedure più snelle dal punto di vista dei costi e dei tempi.

L’attività delle Agenzie potrà essere svolta solo previa autorizzazione rilasciata dal Ministero dello Sviluppo economico, dietro proposta delle Regioni territorialmente competenti.

«Le Agenzie per le imprese possono alleviare molto carico burocratico che grava sulle pmi e ne rallenta la competitività» ha dichiarato il ministro dello Sviluppo economico, Corrado Passera «Con la prima Agenzia diamo concreta attuazione a uno strumento di semplificazione richiesto da diversi anni. Il modello ora può solo espandersi e rafforzarsi, così da svolgere un ruolo significativo nell’abbattimento del mare magnum di burocrazia che rallenta il nostro sistema produttivo. Ringrazio Confcommercio e le Regioni Marche e Veneto, che hanno lavorato con noi per avviare questa prima sperimentazione» ha concluso.

Carlo Sangalli, Presidente di Confcommercio

Secondo il Presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, questo strumento consentirà di «rinnovare e rafforzare la relazione cooperativa tra funzione pubblica ed iniziativa privata, valorizzando in particolare il ruolo di quei soggetti, quali le organizzazioni di rappresentanza, che da sempre accompagnano la nascita e la crescita delle micro, piccole e medie imprese. Le Agenzie per le Imprese rappresentano, infatti, un importante avanzamento nel processo di snellimento burocratico e consentiranno alle imprese di ridurre le risorse da destinare alle pratiche amministrative, recuperando in tal modo una parte non indifferente del gap di competitività che ci separa dagli altri Paesi europei. Attraverso l’Agenzia Confcommercio può, dunque, dare il proprio contributo al processo di modernizzazione e di efficientamento dell’azione amministrativa ed offrire nuovi e qualificati servizi alle imprese del terziario di mercato».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here