Al via il fondo del microcredito del Mise

Microcredito-finanziamenti-imprese-1728x800_cAll’inizio di aprile il click day per accedere al Fondo per il Microcredito del Ministero dello sviluppo economico. Si tratta di 40 milioni di euro per il 2015 – 30 messi a disposizione dal Mise e 10 dal Movimento 5 Stelle – a favore di soggetti che non hanno tutte le garanzie per ottenere un prestito bancario: persone singole, società di persone, Srl semplificate, associazioni, cooperative per l’avvio o l’esercizio di attività di lavoro autonomo o di microimpresa, società tra professionisti. Grazie all’intervento dello Stato questi soggetti, senza nessuna garanzia reale, potranno chiedere prestiti fino a un massimo di 35 mila euro e restituirli in 7/10 anni. Un nuovo strumento per le pmi che potrà essere utilizzato con l’ausilio dei Consulenti del lavoro, i quali hanno avviato una campagna informativa dal titolo “Il Microcredito passa dai Consulenti del lavoro”. Per facilitare la diffusione e l’utilizzo di questo nuovo strumento per le pmi, il Consiglio nazionale ha presentato la campagna informativa denominata: “Il microcredito passa dai Consulenti del lavoro”. Tutti quei soggetti svantaggiati che vorranno fare richiesta per il fondo troveranno negli studi dei Consulenti del lavoro tutte le informazioni utili per realizzare concretamente e senza fretta la loro idea d’impresa. Ci sono, infatti, 30 giorni di tempo per verificare, con il loro aiuto, i requisiti necessari per effettuare la richiesta di finanziamento e per preparare la documentazione da presentare agli istituti di credito.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here