Rete Irene

10 proposte per l’immediata ripresa dell’edilizia

Rete Irene, la Rete di Imprese per la Riqualificazione Energetica degli Edifici, dopo l’appello lanciato nel mese di marzo per riflettere sull’edilizia ai tempi del Covid-19 rende pubblico un Manifesto contenente 10 proposte concrete per consentire l’immediata ripresa del settore edilizio e avvalorare il suo pieno contributo al rilancio dell’economia Nazionale.

Una campagna che, a pochi giorni dalla sua pubblicazione, ha già raccolto oltre 400 firme, tra le quali quelle delle principali Associazioni del settore, in rappresentanza di centinaia di imprese e migliaia di lavoratori.

Il Manifesto si articola in 10 proposte concrete per assicurare la sopravvivenza finanziaria dell’intera filiera, consentire l’immediata ripresa del settore e il suo pieno contributo al recupero dell’economia nazionale e massimizzare la sua efficacia nella realizzazione delle politiche di tutela dell’ambiente e della salute.

Tra le proposte inserite nel manifesto: il congelamento immediato del rating bancario per il periodo marzo- dicembre 2020 per tutte le aziende afferenti al settore, l’estensione dei provvedimenti fiscali Ecobonus e Sismabonus al 31 dicembre 2030 e il bonus facciate a tutto il 2021, la concessione della cessione infra- annuale dei crediti d’imposta per Ecobonus e Sismabonus, con periodicità almeno trimestrale, per tutti gli interventi realizzati a partire dal 2020.

La campagna si propone di promuovere la ripresa di tutta la filiera della Riqualificazione Energetica degli edifici esistenti: dalle Imprese alle aziende produttrici, dalle Associazioni di Categoria ai Professionisti e agli Ordini Professionali, fino a ogni singolo rappresentante della società civile; un settore che a livello nazionale rappresenta un mercato da circa 100 miliardi di euro.

Rete Irene auspica che tutti gli attori della filiera sottoscrivano il Manifesto, facendo così sentire la voce di un comparto deciso ad agire al fine di sopravvivere alla tempesta in atto e volenteroso di prepararsi a ripartire con slancio quando l’emergenza sarà superata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here