Il decreto Milleproroghe è legge

È stato convertito in legge alla Camera il decreto Milleproroghe che a breve verrà pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Fra i numerosi provvedimenti di proroga previsti, segnaliamo lo slittamento di un anno (al 31 dicembre 2017), dell’obbligo di adeguare le strutture di asili nido (con più di trenta persone presenti) e alberghi (strutture ricettive con più di 25 posti letto) alle disposizioni antincendio e quello di sei mesi (30 giugno 2017) dell’obbligo di installazione delle valvole termostatiche per i condomini con riscaldamento centralizzato. Prorogata per tutto il 2017 la detrazione Iva al 50% per l’acquisto di nuove case direttamente dalle imprese costruttrici in classe energetica A e B, mentre non c’è più l’obbligo, nella dichiarazione dei redditi 2018, di indicare gli estremi di registrazione del contratto di locazione e quelli della denuncia dell’immobile ai fini Ici per ottenere l’abbattimento del 30% dell’imponibile dagli affitti a canone concordato. Ennesima proroga per il Sistri, il sistema di tracciabilità dei rifiuti. Per tutto il 2017 ancora doppio binario per gli adempimenti e slitta a fine anno anche il termine per il subentro del nuovo concessionario. Viene confermato che non è dovuta l’Imu 2017 per gli immobili danneggiati dal sisma. Esenzione per tutto l’anno dal pagamento dell’imposta di bollo per le istanze presentate alla pubblica amministrazione da persone fisiche, residenti o domiciliate, e imprese con sede legale od operativa nei comuni colpiti dal terremoto. Proroga per tutto il 2017 dell’esenzione fiscale (Irpef, Irap e Imu) nelle zone dell‘Emilia Romagna colpite dall’alluvione del 2014 e dal sisma del 20 e 29 maggio 2012.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here