Capannoni, negozi o uffici: il mercato immobiliare per le imprese

Una recente analisi condotta dall’Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa ha indagato quali sono le tipologie di attività imprenditoriali che si insediano negli immobili a uso industriale, secondo le richieste pervenute a giugno 2017.

Per quanto riguarda i capannoni si registra un aumento delle richieste d’acquisto dovuto al contenimento dei prezzi (dal primo semestre del 2008 i valori sono diminuiti di oltre il 30%) che nella maggior parte dei casi vede protagoniste aziende che lavorano per il mercato estero. In particolare il 22,3% sono imprese di tipo artigianale, il 18% sono investitori mentre il 13% è rappresentato da aziende di produzione. Sul versante delle locazioni, dove si concentra la maggioranza delle richieste (72%), i capannoni sono molto ricercati dagli artigiani, seguiti al secondo posto da chi è interessato a spazi per erogare servizi per automobili, in particolare per aprire autofficine. Segue poi la logistica dominata da operatori italiani e con un 10,8% di richieste gli imprenditori del settore del fitness per aprire palestre.

La maggioranza del mondo delle imprese ricerca location dove aprire un negozio con il 21,9% degli affittuari che desiderano avviare attività di ristorazione e somministrazione, mentre il 12,9% punta invece ad aprire un negozio di abbigliamento, il 12,1% un negozio di alimentari e il 10,6% un’attività di servizi. Molto richiesti da ristoratori e titolari di negozi di abbigliamento gli spazi allocati in zone di passaggio pedonale mentre gli imprenditori più giovani e coloro che riescono a creare una buona vetrina online prediligono soluzioni meno in vista che risultano essere meno costose.

Anche il segmento degli uffici registra prevalentemente richieste di locazione (80,4%). In genere sono studi professionali alla ricerca di sedi di rappresentanza e che prediligono ancora le zone centrali. Le grandi aziende nazionali e multinazionali invece preferiscono i centri direzionali, soprattutto quelli di nuova generazione e possibilmente insediati in zone ben collegate e ben servite da mezzi di trasporto. Infatti in grandi città come Milano e Roma sono diversi gli interventi di nuova costruzione sul direzionale che stanno attirando l’interesse di importanti realtà nazionali e non ( a Milano ci sono Porta Nuova, City Llife, Symbiosis mentre a Roma spicca la nuova sede di Bnl alla Stazione Tiburtina chiamata “Orizzonte Europa”).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here