BigMat. Il pubblico diventa giuria al BigMat International Architecture Award

I lavori della giuria riunita a Parigi il 7 luglio scorso (foto BigMat)

Resi noti nei giorni scorsi gli 87 selezionati che concorreranno al BigMat International Architecture Award 2017, scelti dalla giuria internazionale lo scorso 7 luglio a Parigi, presso la sede di BigMat France fra ben oltre 850 progetti candidati.

Solo le eccellenze, svelate su www.architectureaward.bigmat.com/it si sono guadagnate l’ingresso alla fase finale per il Gran Premio Internazionale da 30mila euro che sarà assegnato il 24 novembre a Firenze.

La giuria presieduta dall’architetto Jesús Aparicio e composta dall’italiano Francesco Isidori insieme a Xaveer de Geyter (Belgio); Marc Barani (Francia); Henrieta Moravčíková (Repubblica Ceca e Slovacchia) e Paulo David (Portogallo e Spagna). (foto BigMat)

A Firenze, oltre al Gran Premio Internazionale, verranno decretati anche i vincitori dei rispettivi Premi Nazionali e dei sei Premi per le categorie BigMat ’17 introdotte quest’anno: Sostenibilità e uso innovativo del materiale; Architettura; Città e paesaggio; Ristrutturazione; Architettura effimera; Architettura d’interni.

Altra novità di questa terza edizione del Premio Internazionale di Architettura BigMat è anche il lancio del Premio del Pubblico, che dal 24 luglio fino al 24 ottobre 2017 consente a tutti di diventare membri della giuria e scegliere, tra gli 87 progetti selezionati, il vincitore del Premio del Pubblico 2017.

Alle votazioni pubbliche online possono partecipare tutti esprimendo la propria preferenza fino a un numero massimo di tre progetti. Il più votato vincerà il Premio del Pubblico che verrà annunciato sempre durante la cerimonia di premiazione del 24 novembre a Firenze.

Per l’Italia sono in corsa 15 progetti firmati da nomi importanti del panorama dell’architettura italiana; per votare il progetto preferito basta andare su:www.architectureaward.bigmat.com/it

This is box title
I 15 PROGETTI ITALIANI IN GARA:
– Stifter + Bachmann, Palestra per l’arrampicata sportiva a Brunico (Bz)
– Iotti + Pavarani Architetti, Reale Group office building (To)
– C+S, Law Court Offices in Venice (Ve)
– Morana+Rao Architetti, Casa sull’altopiano ibleo (Sr)
– Park Associati, Nestlé Headquarters (Mi)
– Onsitestudio, Expo2015 Service Areas (Mi)
– Diverserighestudio, Opificio Golinelli – Cittadella per la Conoscenza e la Cultura (Bo)
– Ld+Sr, Restauro del Castello dei Doria a Dolceacqua (Im)
– Mide Architetti, Progetto per un nuovo showroom monomarca (Mi)
– Map Studio – Magnani Pelzel Architetti Associati, Tramway terminal in Venice (Ve)
– Microscape Architecture Urban Design Architetti Associati, Cycling “pedestrian track ” Lotus Flower” (Lu)
– C+S, Aequilibrium (VE) PIUARCH, Caritas Pavilion at Expo 2015 (Mi)
– Set Architects, Album – a collection of 10 photos (Mi)
– Cino Zucchi Architetti, Allestimento della mostra Innesti/Grafting (Ve)

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here