Andrea Dapretto Architetti. Un nuovo sistema costruttivo per Casa Ypsilon a Trieste

Situata ai confini di Trieste, Casa Ypsilon è un nuovo edificio residenziale costruito seguendo i principi della bioedilizia e utilizzando le più moderne tecnologie costruttive. La presenza dei terrazzamenti, testimonianza dello sviluppo socio-economico del XVIII secolo della città di Trieste, e la naturale pendenza del terreno sono i punti di partenza del concept progettuale ideato dallo studio Andrea Dapretto Architetti. Il nuovo progetto ha preso in considerazione non solo la particolare morfologia del terreno, ma anche la stratificazione a linee orizzontali che esteticamente connota i terrazzamenti. L’idea progettuale rispetta quindi la struttura e il sistema a terrazze dell’ambiente circostante, declinandosi in scelte stilistiche quali il trattamento a righe orizzontali della facciata.

Il complesso, suddiviso in nove unità abitative, si compone di un corpo articolato che si distende da monte a valle seguendo i profili dei terrazzamenti, per poi aprirsi ad “Ypsilon” e affacciarsi con grandi terrazze sul golfo di Trieste. L’edificio è caratterizzato dall’uso predominante del colore bianco, scelto per sottolineare ed evidenziare tramite il contrasto la presenza dei terrazzamenti. Caratterizzano il progetto le scelte moderniste, come il disegno delle aperture sempre diverse a seconda della funzione che rivestono all’interno dello spazio abitativo, e lo sguardo alla tradizione, che non si limita al solo rispetto del sistema dei terrazzamenti ma prende corpo attraverso il trattamento della facciata a blocchi con righe orizzontali che suggestivamente richiamano l’uso del bugnato a vista tipico della Trieste neoclassica.

 

Nel dettaglio
La scelta per la realizzazione delle murature e delle pareti verticali si è indirizzata verso un sistema costruttivo in grado di coniugare prestazioni ad alta efficienza e tempi di esecuzione rapidi. La scelta è quindi caduta sulla gamma Lecablocco di Anpel, famiglia di elementi costruttivi in calcestruzzo leggero a base di argilla espansa Leca.
La muratura esterna di tamponamento è stata realizzata con doppia parete costituita, dal lato interno, da Lecablocco Bioclima Termico spessore 25 cm, isolamento in intercapedine di spessore 10 cm, e blocco per rivestimento esterno: quest’ultimo è di due tipi, blocco di spessore 10 cm per le pareti intonacate e Blocco Facciavista levigato e con tre fresature orizzontali, spessore 12 cm, per le superfici a vista. La parete risultante, di spessore complessivo 47,5 cm, nella stratificazione con intonaco interno raggiunge una trasmittanza termica di 0,22 W/m2K e fonoisolamento Rw di oltre 58 dB.
Oltre all’ottimo isolamento termo-acustico dell’involucro esterno offerto dai Lecablocco, il comfort abitativo è stato garantito anche in relazione all’isolamento tra gli ambienti: le pareti interne divisorie tra unità abitative sono state realizzate in Lecablocco Fonoisolante di spessore 25 cm con valore di isolamento acustico certificato di 56,3 dB.

Casa Ypsilon dimostra come l’ampia gamma di elementi Lecablocco offra ai progettisti non solo un sistema costruttivo dalle elevate prestazioni in termini di affidabilità strutturale, isolamento termo-acustico e rapidità di esecuzione, ma anche la capacità di rispondere alle più diverse istanze estetiche e formali della progettazione architettonica.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here